Se non sei ancora iscritto, registrati qui...
Se hai dimenticato username e/o password, clicca qui...
newsletter
gps
carrello
nuovadimensione
La rivista della Fiab, Federazione Italiana Amici della Bicicletta. Un bimensile dedicato alla bicicletta a 360°.
 
La Compagnia dei Cammini è un’associazione che lavora per diffondere la cultura del camminare in Italia, camminare è salute, camminare è ritrovare il contatto con la natura, camminare aiuta a rallentare e a vivere più in contatto con se stessi e il mondo. I lunghi cammini sono lo strumento per fare questo. Ecco perché la Compagnia dei Cammini propone ai suoi soci di partecipare a cammini, trekking, viaggi a piedi ed eventi che valorizzano questa opportunità. La Compagnia prosegue il cammino e l’esperienza de La Boscaglia, in linea con la sua filosofia del camminare e i suoi valori. Siamo un’associazione e una compagnia, perché i nostri soci sono i nostri compagni di cammino.
Siamo un’associazione nazionale, la segreteria è in Veneto, la direzione in Abruzzo, e abbiamo guide e riferimenti locali in molte regioni, dal Piemonte alla Sicilia.Proponiamo viaggi a piedi per i nostri soci, i nostri amici e compagni di cammino. Viaggi a piedi in aree mediterranee, il catalogo del 2017 contiene 138 proposte. Viaggi a piedi, ma anche viaggi a piedi in compagnia degli asinelli, viaggi in barca a vela con trekking, viaggi di Deep walking con esperienze di meditazione camminata: il nostro programma è vario e ognuno può trovare il viaggio più idoneo.La Compagnia dei Cammini ha anche un settore tutto dedicato ai bambini e ai cammini per famiglie: la Compagnia dei Bambini.
 
casa editrice eventi&news info blog link

stampa scheda
metti nel carrello
Andrea Satta
I riciclisti
LIBRO + CD con 4 canzoni inedite per pedalare dei Tetes de Bois
Prezzo: € 16,00
Numero di pagine: 160
Dimensioni: 14x21
Rilegatura: brossura filo refe
ISBN: 978-88-88829-80-7

il libro

«La bici di questo campanello era quella di un postino, che la usò per cinquant’anni per portare messaggi d’amore, di guerra, di pace, di morte, di sventure, e anche di speranza fin nelle contrade più lontane. Poi, dopo la pensione fece il guardiano della diga, alla testata della valle.
Pedalò fino all’ultimo respiro per vigilare, per fare il fontaniere e per pescare nell’acqua del lago in cui è sepolto. Sì, perché questo lui chiese che, una volta morto, potesse finire dentro il lago, insieme alla sua vecchia bici. Come un marinaio in mare.
E così è stato. Una barca a remi prese il largo, circondata di piccoli lumini, in una notte tiepida di aprile e mezza luna. Silenzio sulle rive, come fosse solo, ma era convenuta lì tutta la valle. Questo campanello è quel che di lui resta e ha un suono raro.»

Un romanzo che racconta la bicicletta in tutte le sue sfumature possibili, la bicicletta degli eroi, della fatica, quella delle montagne, degli orizzonti aperti, dell’attesa, quella del business e delle carovane pubblicitarie, la bicicletta partigiana, la bicicletta contadina, la bicicletta della povertà, degli extracomunitari che tornano di notte, ubriachi e senza luci sulle strade statali, la bicicletta delle belle ragazze vestite leggere e degli amori a primavera, la bicicletta alla radio e alla tv, la prima volta della bicicletta senza rotelle che da sempre lega in un momento unico padri e figli. L’Italia attraverso la bicicletta.
autore segnala ad un amico vota il libro


© 2007 Copyright edicicloeditore - P.IVA IT02649520273 - Art Director (edicicloeditore): Vanessa Collavino - Realizzato da Qnet srl