Toggle navigation
eventi

26

Marzo

Sala Longhi, Unioncamere piazza Sallustio 21, Roma (RM)

10:00

Bike Summit 2019

Con Del Prete, Deromedis, Fiorillo, Giacomel

C:\fakepath\e292833099.jpg

Ore 10.30 - Le best practice del cicloturismo
Luca D’Angelo, direttore per il turismo Dolomiti Paganella
Pierpaolo Romio, ceo e founder Girolibero
Sergio Deromedis, direttore sostituto ufficio infrastrutture ciclopedonali provincia autonoma di Trento
Ludovica Casellati, direttrice Viagginbici
Ernesto Hutmacher, Massa Vecchia Bike Hotel

Ore 11.30 - Il PIB del cicloturismo
Presentazione della ricerca
Flavia Coccia, Isnart
Federico Del Prete, Legambici

Ore 12.00 -  Le ciclovie che servono all’Italia
Edoardo Zanchini, vicepresidente Legambiente
Roberto Di Vincenzo, presidente Isnart
Piero Nigrelli, responsabile settore ciclo Confindustria Ancma
Giorgio Palmucci, presidente Enit
Alessandra Priante, capo Ufficio rapporti internazionali Mipaaf
Marco Granelli, vicepresidente vicario Confartigianato
Massimiliano Valvassori, responsabile relazioni istituzionali Touring Club Italiano
Alberto Fiorillo, ideatore e coordinatore progetto GRAB
Diego De Lorenzis, vicepresidente commissione Trasporti della Camera


Il progetto GRAB - Grande Raccordo Anulare delle Bici, realizzato da VeloLove con Legambiente Onlus, Touring Club Italiano, Free Wheels Onlus e la collaborazione volontaria di tanti professionisti, ha dato il via  al Sistema nazionale delle ciclovie turistiche (SNCT) entrate finalmente a pieno titolo nella pianificazione delle infrastrutture prioritarie  del Paese. L’impegno del MIT a finanziare il Grande Raccordo Anulare  delle Bici capitolino ha infatti portato all’approvazione della legge  208/2015 e allo stanziamento di oltre 370 milioni di euro per 5.000  chilometri di nuovi itinerari ciclabii entro il 2024 e altri 20.000  entro il 2030. Il Bike Summit 2019 è un’occasione imperdibile per fare il punto sullo stato di avanzamento dei progetti delle 10  ciclovie di interesse nazionale e per ragionare insieme a rappresentanti istituzionali, esperti e stakeholder dei requisiti qualitativi capaci di trasformare i nuovi itinerari per le bici in green economy e  contribuire al fondamentale compito della diffusione di nuovi stili di  mobilità. Partendo dall’esame di consolidate buone pratiche italiane che già oggi mostrano con chiarezza come i diversi turismi in bici 

rappresentino un valore aggiunto per il Paese, per il territorio e per  le comunità locali. Durante il Bike Summit, inoltre, sarà presentata
la prima ricerca italiana sul PIB del cicloturismo, il Prodotto Interno  Bici. Il report curato da Legambici, Isnart e Unioncamere - con la
collaborazione di GRAB+ e VeloLove - analizza il settore cicloviaggi e  le altre declinazioni del settore che vanno dagli itinerari più brevi  per tutta la famiglia alle escursioni più impegnative e sportive (come  quelle in mountain bike e in down hill), senza trascurare le e-bike che  rendono il turismo a pedali alla portata di tutte le gambe e di tutte le età

Autori correlati
Libri correlati

Il tuo carrello

Procedi all'acquisto

Prosegui con lo shopping