Toggle navigation

Il respiro delle grotte

Piccole divagazioni sulla profondità e su chi la cerca

C:\fakepath\respiro-grotte_cop.jpg
  • PAGINE: 96
  • FORMATO: 11x16 cm
  • LINGUA: Italiano
  • RILEGATURA: Brossura filo refe
  • PRIMA EDIZIONE: ottobre 2013
  • ISBN: 9788865490990
  • COLLANA: Piccola filosofia di viaggio
8.50   Ediciclo Editore

Le grotte sono l'ultima frontiera dell'esplorazione. L'acqua scorre dentro le montagne, vi scava abissi, costruisce immensi reticoli tridimensionali, profondi e tenebrosi. Questi vuoti sono geografie lontane e invisibili. Lì, sottoterra, non arriva l'occhio dei satelliti, non funzionano né radio né telefoni. Per sapere cosa c'è oltre il buio, bisogna proprio andarci. Ed è un viaggio che soltanto gli speleologi intraprendono: illuminano per la prima volta luoghi mai visti, ne disegnano i confini sulle carte, gli danno i nomi. Di questo ci racconta, con sguardo ironico e curioso, Natalino Russo, tra i più attivi e poliedrici speleologi italiani. Attingendo alla sua ventennale esperienza, l'autore narra di grotte grandi e piccole, e degli uomini che le scoprono, le esplorano, le documentano, si battono per proteggerle. E' un viaggio affascinante nelle tre dimensioni delle montagne e nelle correnti d'aria che le attraversano. In queste pagine scopriamo che anche le grotte respirano.



Immagini interne

respiro_grotte_quarta.jpg
Libri correlati

Il tuo carrello

Procedi all'acquisto

Prosegui con lo shopping