Toggle navigation
Blog

10 anni di Piccola Filosofia di Viaggio

Buon compleanno alla nostra collana!

C:\fakepath\Progetto senza titolo (5).png


I primi 10 anni della Piccola Filosofia di Viaggio

“C'era una volta, in una libreria di viaggio di Bordeaux, la stagista di una casa editrice italiana, che si trovava lì in vacanza. La ragazza tra gli scaffali individuò un libro che la incuriosì a tal punto che al suo ritorno lo mostrò entusiasta ai colleghi. Inizialmente l'opera francese non colpì particolarmente la redazione. Ma a una lettura più attenta, la prospettiva da cui quel libricino affrontava il tema del viaggio, ne suscitò la curiosità...”

Sembra l'inizio di una storia promettente e in effetti lo è: quella della collana Piccola Filosofia di Viaggio, che quest'anno compie 10 anni. Per l'occasione il 14 ottobre saranno pubblicati due nuovi volumi, Il talento delle utilitarie di Elisabetta Tiveron e La fabbrica della nebbia di Gino Cervi, e le nuove edizioni di due libri in catalogo, La vocazione di perdersi di Franco Michieli e La musica della neve di Davide Sapienza. La collana, che oggi ha più di 40 titoli all'attivo, è nata nel 2011 da una collaborazione con la casa editrice francese Transboréal, ideatrice del format, alla cui base non c'è tanto la narrazione di un'impresa, quanto più la riflessione su un argomento che riguarda il viaggio. Un anno prima, una stagista della casa editrice di ritorno da Bordeaux aveva portato con sé alcuni libri di viaggio, tra cui Le Tao du Velò (Il Tao della bicicletta) di Julien Leblay, opera edita da Transboréal. Per le sue particolari caratteristiche non aveva inizialmente catturato l'interesse tra lo staff di Ediciclo. In un secondo momento però abbiamo deciso di approfondire il taglio e il format alla sua base. Sono stati così presi i primi contatti con Emeric Fisset, l'editore di Transboréal con il quale poco dopo è stato siglato un accordo. Nell'ottobre del 2011 sono stati pubblicati i primi 4 libri della Piccola Filosofia di Viaggio: La musica della neve di Davide Sapienza e tre opere francesi, già presenti nel catalogo d'oltralpe. I saggi hanno riscosso subito molto interesse, colmando un'assenza nella proposta editoriale di viaggio italiana e proponendo uno stile più informale e intimo.

IL FORMAT DELLA COLLANA è uno dei fattori che ha contribuito al suo successo. Ogni saggio nasce da un invito che l'editore rivolge all'autore, che è chiamato ad affrontare un tema specifico o in alcuni casi è lo scrittore stesso a fare una proposta all'editore su un argomento che gli sta particolarmente a cuore.

I paletti sono molto rigidi: 96 pagine, argomentazione non suddivisa in capitoli e titoli composti da soggetto + complemento di specificazione. Tutti i libri riportano la firma dell'autore “a penna”, il luogo e la data dove sono stati scritti. La biografia, scritta con uno stile più informale, non è riportata nelle alette ma all'interno del libro. Oggi la Piccola Filosofia di Viaggio è diventata una collana da collezionare e c'è anche chi la usa per le bomboniere ai matrimoni, come regalo istituzionale o come segnaposto per le cene importanti. All'ampia palette di colori delle sue coste si accompagna il variegato spettro di riflessioni sul viaggio e sul viaggiare, sulle ispirazioni e le emozioni che muovono le persone quando vivono un'esperienza, non esclusivamente di viaggio (il rapporto con i libri antichi, gli animali, lo sport, la natura). La collana ora si compone principalmente di saggi di autori italiani, anche se continua la pubblicazione di opere francesi. Il suo successo è stato confermato anche dall'attenzione che ha raggiunto a livello internazionale il volume La vocazione di perdersi di Franco Michieli, che sarà pubblicato anche in Olanda e Spagna. Proprio questo libro uscirà in una speciale edizione illustrata il 14 ottobre 2021.

Un tour italiano di presentazioni con gli autori della Piccola Filosofia di Viaggio!

Per festeggiare con i nostri lettori il 10° decimo compleanno della collana, abbiamo organizzato il “Piccola filosofia di viaggio tour”, una rassegna che si svolgerà in tutta Italia, da Torino a Roma, passando per Milano, Pavia, Pordenone, Mestre, Firenze e Verona (online), e che vedrà la partecipazione di numerosi autori della collana e la collaborazione di tante librerie di viaggio del nostro paese. Ecco le date.

Venerdì 15 ottobre, ore 20.45 – Libreria QuoVadis? di Pordenone. Conversazione con gli autori: Angelo Floramo, Romano Vecchiet, Andrea Bellavite, Emilio Rigatti, Giancarlo Pauletto e in collegamento da Torino Elisabetta Tiveron. Modera Daniele Zongaro. Con un intervento di Lorenza Stroppa.

Sabato 16 ottobre, ore 11.30 – Libreria Il Delfino di Pavia. Presentazione de La fabbrica della nebbia con l’autore Gino Cervi.

Sabato 23 ottobre, ore 18.30 – Libreria Angolo dell’Avventura di Roma. Conversazione con gli autori: Roberto Carvelli, Marco Pastonesi, Natalino Russo e Alberto Sciamplicotti

Sabato 23 ottobre, ore 11:00 - Caffetteria della Scuola Waldorf di Origlio (Canton Ticino). Presentazione de Il talento delle piccole utilitarie con l'autrice Elisabetta Tiveron.

Venerdì 29 ottobre, ore 18.00 – “Le Murate” di Firenze in collaborazione con Libreria On The Road di Firenze. Conversazione con gli autori: Paolo Ciampi, Stefano Scanu e Mario Ferraguti. Modera Martina Castagnoli. Letture a cura di Federica Miniati.

Mercoledì 3 novembre, ore 21.00 – EVENTO ONLINE in collaborazione con Libreria Gulliver di Verona e Scuola del Viaggio. Conversazione con gli autori: Gino Cervi, Elisabetta Tiveron, Stefano Scanu e Mario Ferraguti. Modera Claudio Visentin. Con un intervento di Luigi Licci.

Lunedì 15 novembre, ore 21.00 – Circolo dei Lettori di Torino. Conversazione con gli autori: Enrico Camanni e Tiziano Fratus. Modera la giornalista Claudia Apostolo.

Martedì 16 novembre, ore 18.30 – Libreria Il Giralibri di Mestre. Presentazione de Il talento delle utilitarie. Con l’autrice Elisabetta Tiveron interviene Maria Fiano.

Domenica 21 novembre, Milano – ora, luogo e ospiti saranno resi noti nei prossimi giorni.

Questo articolo è stato redatto da Alessandro Bulfarini, ex studente del corso "Ufficio stampa & Social Media in Editoria" organizzato dall'Agenzia Letteraria Herzog (edizione estate 2021).

Libri correlati

Il tuo carrello

Procedi all'acquisto

Prosegui con lo shopping