Toggle navigation

Il ciclismo nel sangue

Come ho detto no al doping e altre storie

C:\fakepath\9788865493762.jpg
  • PAGINE: 192
  • FORMATO: 14x21 cm
  • LINGUA: Italiano
  • RILEGATURA: brossura cucita filo refe, copertina con alette
  • PRIMA EDIZIONE: settembre 2021
  • ISBN: 9788865493762
  • COLLANA: Miti dello Sport
16.00   Ediciclo Editore

Sin da piccola Paola prova un’attrazione magnetica per le ruote. La bicicletta è una compagna di vita, il mezzo di trasporto per andare al lavoro e per scoprire il mondo. Se un giorno d’agosto, a ventun anni, Paola non fosse entrata nel negozio di Giovanni Mattana, a Cividale del Friuli, la bicicletta per lei sarebbe stato solo questo e la sua vita avrebbe preso un’altra direzione. Invece, grazie a quell’incontro, Paola affronta la sua prima gara di ciclismo su strada, dimostrando fin da subito le sue grandi potenzialità, e da allora brucia tutte le tappe. Entra in nazionale e partecipa alle Olimpiadi di Barcellona del 1992, tiene la testa bassa e va a ruota delle più grandi. La bicicletta non è solo cosa da uomini, e lei lo dimostra molto bene. Si innamora anche della mountain bike e del ciclocross, sport per duri, per chi sguazza nel fango. E anche qui ottiene ottimi risultati (tre titoli nazionali di ciclocross, un bronzo ai mondiali di mountain bike in Australia). Sono anni entusiasmanti, dove sembra che tutto sia possibile, ma sono anche gli anni in cui si diffonde l’uso del doping. Su quell’inganno si infrangono i sogni della ciclista friulana: per lei l’etica sportiva vale molto di più di qualsiasi medaglia.

Libri correlati

Il tuo carrello

Procedi all'acquisto

Prosegui con lo shopping