Toggle navigation

L'Italia che resta

La frontiera interna e il coraggio di essere felici

C:\fakepath\9788865493717.jpg
  • PAGINE: 224
  • FORMATO: 14x18 cm
  • LINGUA: Italiano
  • RILEGATURA: brossura cucita filo refe, copertina con alette
  • PRIMA EDIZIONE: giugno 2021
  • ISBN: 9788865493717
  • COLLANA: Altri Viaggi
16.00   Ediciclo Editore

«Voglio raggiungere la frontiera del conscio, di quel che so di me e guardare giù nel burrone. Ci sono luoghi dove ci si può perdere e altri dove si può restare soli. Voglio andare là, spingermi fino alla frontiera interna di questo Paese. Voglio andare controcorrente. Tornare indietro. Decodificare il mio concetto di felicità. Il codice sorgente. Risalire il fiume.»

Tutto nasce tra le mura di un appartamento romano, soffocato dal caos della città e da un’inaspettata solitudine che l’autore affronta andando “dove è più complesso arrivare, dove è più difficile restare e dove è più facile rimanere soli”. Gianni Augello compie un viaggio di 4000 chilometri con mezzi pubblici sulla traccia della frontiera nascosta dell’Italia. Accumula imprevisti e incontri: giovani laureati che controcorrente tornano sulle colline lucane della Val d’Agri; ragazzi che sognano Londra tra le stradine di Montalbano Elicona, in Sicilia; amministratori locali inermi di fronte a un’inarrestabile emorragia. Ma la sua fuga dalla grande città per raccontare le difficoltà di chi vive nei piccoli comuni, si trasforma nella scoperta di luoghi dove i tempi di vita, i rapporti personali e il contatto con la natura sono il fulcro di una felicità autentica. E dove ritrovare se stessi, al centro di relazioni e idee.

Libri correlati

Il tuo carrello

Procedi all'acquisto

Prosegui con lo shopping