Toggle navigation

L'odore del mare

Piccole camminate lungo le rive mediterranee

C:\fakepath\l'odore del mare cop.jpg
  • PAGINE: 96
  • FORMATO: 11x16,6 cm
  • LINGUA: italiano
  • RILEGATURA: copertina con stampa in rilievo
  • PRIMA EDIZIONE: maggio 2019
  • ISBN: 978-88-6549-300-7
  • COLLANA: Piccola filosofia di viaggio
9.50   Ediciclo Editore

Chi ama il mare vuole ascoltarne la voce e vederne i colori. Ma vuole anche toccarlo, sentirne l’odore e, qualche volta, assaporare un po’ d’acqua salata. Andare a piedi sulla battigia, magari scalzi, regala tutti i piaceri del mare, soprattutto in autunno, inverno o primavera, anche sferzati dal vento e dalla pioggia, oppure d’estate all’alba o al tramonto nel rumoroso silenzio delle onde. Momenti in cui il rapporto con il Mediterraneo è appassionate e sensuale, in cui l’attrazione per l’acqua diventa irresistibile.

Il cammino allora s’interrompe per un tuffo o una nuotata, per poi riprendere con addosso l’odore del sale. Passeggiare lungo le rive è un modo semplice e libero di “navigare”, ma anche di rivendicare la gratuità del mare, a Marsiglia come a Palermo, sull’isola di Itaca come sul promontorio del Gargano. Perciò il cammino lungo le spiagge e le falesie è oggi anche una forma di disobbedienza civile, una pratica libertaria, per rivendicare le gioie del nostro mare quotidiano.

Libri correlati

Il tuo carrello

Procedi all'acquisto

Prosegui con lo shopping