Toggle navigation

Panda o morte

12.000 km da Verona a Mosca su una Fiat Panda degli Ottanta

C:\fakepath\cover_rizzini_cropped.png
  • PAGINE: 256
  • FORMATO: 14x18 cm
  • LINGUA: italiano
  • PRIMA EDIZIONE: novembre 2018
  • ISBN: 978-88-6549-278-9
  • COLLANA: Altri Viaggi
17.00   Ediciclo Editore

“Il libro fa viaggiare con le parole, facendoci anche divertire – molto - e permeando il tutto di un continuo spirito di avventura, di goliardia e di fraterno cameratismo, alla base di una spedizione in cui si doveva condividere un piccolo abitacolo per più di un mese. È un libro di viaggio e di conoscenza, un libro per tutti quelli che sognano orizzonti lontani ma che al contempo hanno a cuore la propria casa.” Dalla prefazione di Nicolai Lilin, autore di Educazione Siberiana.

Marco Rizzini si licenzia e parte con due amici verso Est a bordo di una Fiat Panda del 1980. Percorre circa 12.000 chilometri fino all’Uzbekistan, e ritorna sfrecciando sulla Sovietska Ulitsa, l’highway 66 dell’Impero. Nel mezzo di sabbia, sudore, fatica e infinite code alle dogane, si ritaglia uno spazio dove riflettere sulla propria vita. Non a caso lo scrittore si trova sulla strada anche per raggiungere la tomba del bisnonno polacco che si oppose all’occupazione russa, perseguitato nei gulag e sepolto a lato di una polverosa strada in Uzbekistan. A bordo della Panda, Rizzini attraversa Balcani, Turchia, Georgia, Azerbaijan, Kazakistan, Uzbekistan e infine Tashkent per poi ritornare passando per le città sante dell’islam. In questo infinito mutare di paesaggi e di volti osserva le diverse attitudini religiose, i nuovi frammenti di identità, scorge il passato nei volti delle persone e scopre, attraverso le nuove generazioni, il futuro che avanza.

Immagini interne

panda_o_morte_quarta.jpg
Libri correlati

Il tuo carrello

Procedi all'acquisto

Prosegui con lo shopping